India Rajasthan – Guida completa

Quando si pensa a un viaggio in India, si immaginano città fortificate, donne che indossano lunghi abiti colorati, fortezze, elefanti, cammelli, turbanti e cibo speziato. O almeno questo è quello a cui pensavamo noi prima di venirci.
E lo stato indiano del Rajasthan raggruppa proprio tutto questo e molto di più. Non a caso è uno degli stati più visitati del Subcontinente indiano e attira ogni anno turisti da tutto il mondo.
Come prima tappa di un viaggio in India, il Rajasthan di certo non delude per la sua ricca cultura e arte.
Allo stesso tempo, però, l’impatto può essere parecchio forte. L’India, infatti, nonostante la presenza massiccia del turismo conserva quasi intatta e intensa la sua anima folle e meravigliosa.
In questo articolo parleremo proprio del Rajasthan analizzando tutti gli aspetti positivi e negativi che si devono tenere presente quando si decide di organizzare un viaggio in questo stato. Racconteremo del cibo, dei trasporti, degli alloggi, delle città da non perdere ma anche degli imprevisti a cui si può andare incontro e i luoghi che possono deludere. Le informazioni di seguito riportate sono basate sulla nostra esperienza diretta di 6 mesi in India.

Non partire senza la guida Lonely Planet del Rajasthan

Scopri uno zaino adatto ad affrontare un viaggio in India

Metti in valigia l’adattatore universale da viaggio

india rajasthan

INDIA RAJASTHAN: DOVE SI TROVA

Lo stato del Rajasthan, il più grande dell’India per superficie, si estende nella parte nord- ovest del Paese e confina con il Pakistan.
E’ attraversato dalla catena montuosa dell’Aravalli, con la vetta più alta che misura 1700 metri, e che lo divide in due distinte aree.
A nord l’inospitale e arido deserto del Thar, a sud la verde pianura dove si trovano alcuni laghi che caratterizzano la zona di Udaipur.
La capitale dello stato è Jaipur, chiamata la città rossa.

INDIA RAJASTHAN: QUANDO ANDARE

Il periodo migliore per visitare il Rajasthan è quello che va da Gennaio a Marzo e da Ottobre a Dicembre.
In questi mesi, infatti, le temperature sono molto piacevoli e le piogge scarse.
A Dicembre e Gennaio, tuttavia, le temperature possono scendere anche parecchio (comunque mai sotto lo zero) e possono diventare poco piacevoli dato che quasi nessuna struttura ha il riscaldamento.
Ad Aprile e Maggio il caldo inizia a farsi sentire e durante il giorno le temperature possono arrivare fino a 40 gradi.
I mesi peggiori per visitare il Rajasthan sono sicuramente Luglio e Agosto.
I monsoni, che interessano l’intero Paese, possono portare piogge molto intense e il caldo può diventare davvero difficile da sopportare.
Detto questo, se si va preparati e si mette in conto che si dovrà “rimanere a riposo” nelle ore più calde della giornata, anche questi mesi possono essere usati per visitare il Rajasthan.
Il vantaggio è che si troveranno sicuramente meno turisti, si potrà contrattare per ottenere tariffe migliori e si farà meno coda… No, in realtà quello no. Alla fine ci si trova sempre nel secondo Paese più popoloso del mondo! (Scopri qui quanta gente vive in India)

INDIA RAJASTHAN: LINGUA E RELIGIONE

Nonostante la lingua ufficiale sia l’Hindi, la maggior parte delle persone, soprattutto quelle più anziane parla il Rajasthani. A volte capiterà addirittura di sentir parlare un mix delle due lingue.
Nelle zone turistiche, l’inglese è usato come lingua per comunicare ed è molto diffuso soprattutto tra i giovani e le persone che hanno studiato.
Per quanto riguarda la religione, la più diffusa è l’induismo, praticata dall’88% della popolazione, a seguire l’Islam (8%), il Sikhismo (1,4%), il Giainismo (1,2%) e altre religioni.

INDIA RAJASTHAN: VISTO

Per visitare l’India, per chi possiede un passaporto italiano, è necessario ottenere un visto. Fortunatamente, per soggiorni inferiori ai 60 giorni, la procedura è piuttosto semplice e si può fare completamente online.
Si tratta dell‘eVisa, il visto turistico che permette di entrare più volte nel Paese per una durata massima di 60 giorni.
Per maggiori informazioni su come fare l’eVisa, i costi e tutta la procedura online, rimandiamo all’articolo completo: Visto India – eVisa: come richiederlo online senza cadere in truffe

INDIA RAJASTHAN: SITUAZIONE SANITARIA

Quando si organizza un viaggio in Rajasthan è importante considerare la situazione sanitaria del Paese ed è fondamentale stipulare un’assicurazione medica che copra in caso di incidenti o malattie. Attualmente in Rajasthan è importante fare attenzione ai cibi e all’acqua che si beve. Gli standard igienici sono molto spesso decisamente più bassi rispetto a quelli europei ed è facile ingerire alimenti contaminati. Alcune regole fondamentali da seguire per ridurre al minimo il rischio sono: bere acqua solo da bottiglie di plastica sigillate, mangiare solo frutta e verdura che si sbuccia oppure cotta, verificare che il riso sia stato cotto di recente o comunque ancora caldo.

Per valutare più nel dettaglio la situazione nello Paese, consigliamo di visitare il sito della Farnesina – Viaggiare Sicuri che fornisce informazioni aggiornate.

INDIA RAJASTHAN: ATM E CAMBIO SOLDI

Avere a disposizione del contante in moneta locale è fondamentale quando si viaggia in India. Serve soprattutto per le piccole spese, come i viaggi in tuk tuk o gli acquisiti ai mercati. Ma cambiare soldi in Italia prima di partire può essere molto complicato, oltre che parecchio costoso.

In Rajasthan la moneta utilizzata sono le Rupie Indiane. Il cambio è di circa 80 Rs per 1€, ma consigliamo di controllare i tassi direttamente su Google perché possono variare anche di molto.
In India, e in Rajasthan in particolare, cambiare soldi è davvero semplice. Moltissimi sono infatti gli uffici per i cambi sparsi nelle città o nei principali aeroporti.

Anche prelevare dagli ATM non è affatto complicato. Bisogna solo fare attenzione ad alcuni aspetti fondamentali per evitare di cadere in truffe. Per tutte le informazioni sui cambi, i prelievi dagli ATM, l’uso delle carte di credito ed eventuali spese applicate, rimandiamo a questo articolo: “Prelevare in India: carte o contanti?”

Segnaliamo poi che in molti hotel e ristoranti turistici del Rajasthan è possibile pagare direttamente con carta di credito.

INDIA RAJASTHAN: SCHEDA SIM PER INTERNET

In Rajasthan e in generale in India, non è sempre facile trovare delle affidabili connessioni WiFi. Gli hotel di categoria più alta ne sono generalmente provvisti, ma per tutti gli altri comuni mortali riuscire a connettersi può diventare un incubo.

Per risolvere questo problema, il modo migliore è acquistare una scheda SIM indiana. I principali operatori sono AIRTEL, VODAFONE !DEA e JIO. Tutti offrono dei piani che includono un pacchetto dati, chiamate e SMS. Variano le durate e i costi, ma anche i segnali e le coperture 4G.

Per maggiori informazioni sui singoli operatori, su dove acquistare la scheda SIM e sui documenti richiesti, rimandiamo all’articolo completo; “SCHEDA SIM IN INDIA: QUALE ACQUISTARE”

INDIA RAJASTHAN: COME SPOSTARSI

Viaggiare e spostarsi all’interno del Rajasthan è piuttosto semplice ed esistono diverse opzioni per tutte le tasche. C’è però da tenere presente che le distanze possono essere molto lunghe, soprattutto se ci si sposta via terra.

AEREO

Nello Stato sono presenti 6 aeroporti che connettono le principali città con il resto dell’India: Ajmer, Bikaner, Jaipur, Jaisalmer, Jodhpur e Udaipur. Se si programma un viaggio dall’Italia, l’aeroporto più comodo per visitare il Rajasthan è sicuramente quello di Delhi, da preferire rispetto a Mumbai, molto più lontana.

TRENO

Per quanto riguarda la rete ferroviaria,in Rajasthan la linea è ben sviluppata e copre la maggior parte delle aree dello Stato.
Delhi e Mumbai sono collegate con le principali città da numerosi treni e frequenti sono anche i collegamenti interni. Come nel resto dell’India, i treni possono essere molto affollati e spesso è complicato capire come acquistare o prenotare un biglietto. Per farsi un’idea dei treni disponibili, consigliamo di utilizzare il sito ufficiale delle ferrovie indiane.
I treni possono essere prenotati a partire da 100 giorni prima della data del viaggio ma farlo dall’Italia (e spesso anche dall’India) è praticamente impossibile.
Esistono diversi modi per accaparrarsi un biglietto sul treno anche se è già tutto pieno:
Tourist Quota: sono biglietti riservati ai turisti e si possono comprare a un piccolo sovrapprezzo direttamente in stazione. Questa quota non è disponibile per tutti i treni.
Tatkal: alcune centinaia di biglietti vengono resi disponibili alle ore 11:00 del giorno precedente al viaggio. Si possono acquistare presso le biglietterie o le agenzie viaggio.
– Mettersi in lista d’attesa e sperare che si liberino dei posti.
– Viaggiare in General class: si tratta della classe più economica e non è previsto alcun posto assegnato. I biglietti si comprano direttamente in stazione fino a pochi minuti prima della partenza del treno.

AUTOBUS

Le diverse città del Rajasthan sono ben connesse tra loro dagli autobus governativi della Rajasthan State Road Transport Corporation (RSRTC). I biglietti si possono acquistare direttamente sull’autobus dal controllore oppure agli sportelli nelle stazioni, dove presenti.
Molte sono anche le compagnie private che coprono le principali tratte. Per acquistare i biglietti consigliamo di rivolgersi alle agenzie di viaggio presenti nelle varie città.

INDIA RAJASTHAN: DOVE DORMIRE

Uno degli aspetti davvero positivi del Rajasthan è che è molto semplice trovare una sistemazione per la notte che accontenti tutte le tasche.

BUDGET BASSO (200/600 rupie a notte)

Per chi viaggia con un budget basso (200/500 rupie), è possibile trovare stanze doppie che costano anche meno di 200 rupie a notte. Non ci si può aspettare arredi e dotazioni di lusso per queste cifre, ma si possono trovare soluzioni discrete, pulite e con tutto l’essenziale. Consigliamo di avere con sé un asciugamano e tutto ciò che serve per lavarsi, perché difficilmente vengono forniti. Può anche essere utile portare un sacco a pelo o sacco lenzuolo da utilizzare quando non si è certi della pulizia della biancheria da letto.

Ecco alcuni degli hotel/ostelli che abbiamo utilizzato noi durante il nostro viaggio nelle principali città del Rajasthan (abbiamo viaggiato nei mesi di Dicembre – Febbraio). In alcuni casi, ci siamo recati direttamente sul luogo e contrattato il prezzo direttamente con la struttura.

Jaipur – Lostouse (200 Rs/letto) Ostello molto pulito con un buon numero di bagni e una bella terrazza. Un po’ lontano dal centro (20/30 minuti a piedi) ma in posizione tranquilla.

Jaisalmer – Bohemian Guesthouse (150 Rs/camera doppia) La guesthouse più economica e pulita mai trovata. Appena fuori dal centro ma perfetta per visitare il forte.

Jodhpur – Bob Hostel (400 Rs/camera doppia) Nonostante il nome, si tratta di una guesthouse con camere doppie e bagno privato. Ottimo rapporto qualità prezzo.

Pushkar – Hotel Rising Star (550 Rs/notte) Guesthouse in una zona tranquilla della vera Pushkar. Famiglia molto accogliente e camere pulite e spaziose.

Udaipur – Udai Haveli Guest House (350 Rs/camera) Una guesthouse vicinissima al lago, davvero ben tenuta e pulita.

BUDGET MEDIO (800/3000 rupie a notte)

Salendo con il budget aumentano anche i comfort come la colazione inclusa, la Tv in camera, gli asciugamani ecc..
Si parla ancora di costi piuttosto bassi, se paragonati agli standard occidentali.
Va anche aggiunto che spesso a influire sui prezzi sono i periodi dell’anno in cui si visita il Rajasthan e la concomitanza con alcuni festival. Durante l’Holi Festival – La festa dei colori, ad esempio, i prezzi possono essere molto più alti della media.

Ecco alcune strutture che rientrano in questa fascia di prezzo:
Jaipur – Jaipur Haveli (2500 Rs/camera) L’hotel ideale per scoprire cosa si prova a dormire in un’antica residenza indiana. Si trova in una zona centrale molto comoda per visitare la città.

Jaisalmer – Lal Garh Fort And Palace (1800 Rs/camera) Un ottimo hotel, pulito e con standard europei. Si trova in posizione comoda per visitare il forte di Jaisalmer.

Jodhpur – Raj Mandir boutique home Stay (1000 Rs/camera) Ospitato in una tipica casa haveli, antica 250 anni, offre camere arredate con stile.

Udaipur – Titardi Garh- Heritage 18th Century Castle (1600 Rs/camera) La struttura occupa un edificio risalente al XIX secolo, un vero e proprio castello a pochi km da Udaipur.

BUDGET ALTO E HOTEL DI LUSSO

La cosa bella del Rajasthan è che l’offerta di hotel è davvero molto ampia. Così si possono trovare dalla guesthouse economica alle soluzioni da “Mille e una notte”.
Per sognare un po’ ad occhi aperti, ecco alcuni hotel per veri Maharaja:
Jaipur – Taj Rambagh Palace (a partire da 35.000 Rs/notte) Antica residenza del Maharaja di Jaipur, si tratta di un lussuosissimo hotel con servizi benessere completi e due piscine.

Jodhpur – Umaid Bhawan Palace (a partire da 33.000 Rs/notte) Uno dei più grandi residence privati al mondo, costruito tra il 1928 e il 1943. Un palazzo in pietra arenaria gialla con 10 ettari di giardini.

Pushkar – Ananta Spa Resorts (a partire da 54.000 Rs/notte) Un lussuoso resort con piscine e tutto ciò che si può desiderare.

Udaipur – Taj Lake Palace (a partire da 32.000 Rs/notte) Situato al centro del lago Pichola e costruito nel 1746, il Taj Lake Palace è davvero un hotel da sogno o forse sarebbe meglio dire da film!

india rajasthan

INDIA RAJASTHAN: COSA MANGIARE

La cucina del Rajasthan è davvero ricca di sapori e molto variegata.
Chi ama le spezie e il piccante vedrà avverarsi il suo sogno culinario.
Per chi invece non è abituato a questi sapori intensi, il Rajastahan essendo uno stato molto turistico, offre anche la possibilità di trovare cucina continentale.
Tanta varietà negli ingredienti e nelle preparazioni dei patti, ma alcuni punti fissi ci sono.
Prima di tutto, la cucina del Rajasthan è principalmente vegetariana. La carne, soprattutto di pollo, si può trovare quasi esclusivamente nelle città più turistiche.
Per il resto, invece, curry, samosa, frittelle sono solo a base di verdure.
Le più usate sono le lenticchie gialle con cui si prepara il dahl, le patate, i piselli e i cavolfiori.
Il secondo punto è il piccante. Anche chiedendo che un piatto venga cucinato non piccante (“no spicy”) ci sono il 90% di possibilità che alla fine lo sia comunque. Gli unici piatti che si salvano sono il riso bollito e i chapati o i naan (rappresentano il pane per gli indiani).
L’altra costante del Rajasthan è sicuramente il chai, lo speziato tè indiano. Non un tè come lo intendiamo noi, perchè il chai è preparato con il latte e non con l’acqua e contiene alcune spezie come lo zenzero e il cardamomo.
Scopri come viene preparato il chai e tutti i suoi segreti.
E per concludere i dolci. Quelli del Rajasthan sono davvero davvero molto dolci. Jalebi e Gulab Jamun sono solo alcuni dei più diffusi ma ce ne sono davvero moltissimi. Qui l’elenco completo dei dolci.

Vai all’articolo che spiega nel dettaglio i piatti della cucina indiana.

india rajasthan

INDIA RAJASTHAN: COSA VEDERE E COSA EVITARE

Dopo tutte queste informazioni pratiche, passiamo ora al motivo per cui si organizza un viaggio in Rajasthan, cioè le sue attrazioni principali. Abbiamo fatto un elenco delle principali città con i motivi per cui secondo noi sono assolutamente da includere nel viaggio. Ci sono però alcuni luoghi che non ci hanno colpito particolarmente e che secondo noi possono anche essere saltati se si ha poco tempo a disposizione. Ecco quindi il nostro personale elenco delle cose da vedere in Rajasthan (ordine alfabetico).

BIKANER

Bikaner è una città nel nord del Rajasthan, divenuta famosa per la sua vicinanza con Deshnoke e il famoso Karni Mata – il Tempio dei Topi (Leggi qui tutte le informazioni). Nonostante molti dedichino poco tempo a Bikaner, secondo noi vale la pena esplorare le sue strade e imbattersi in meravigliose Haveli, templi Jain e Indù.

Vale la pena visitarla? Arrivare fino a Bikaner solo per visitare il Tempio dei Topi secondo noi ha poco senso. Si rischierebbe di fare un viaggio molto lungo e di non rimanere soddisfatti dell’esperienza. Consigliamo di includere Bikaner nel proprio itinerario solo se si hanno a disposizione almeno 2 giorni da dedicare alla città.

BUNDI

Bundi è sicuramente meno conosciuta rispetto ad altre città del Rajasthan. Si trova nella zona est dello Stato e vanta un forte imponente costruito sulla collina ma mantenuto in pessime condizioni (biglietto 500 Rs) e un centro storico ricco di botteghe di piccoli artigiani.

Vale la pena visitarla? Secondo il nostro parere Bundi è una cittadina molto carina ma non tra quelle che definiremmo “tappe fondamentali”. A noi è piaciuta davvero molto ma solo perché avevamo molto tempo a disposizione.

CHITTORGARH

Il forte di Chittorgarh è davvero spettacolare. Domina dall’alto tutta la città ed è davvero molto scenico vederlo specchiare nel lago artificiale. L’ingresso al forte è gratuito, si paga solo per accedere ad alcuni templi o alla torre. Per raggiungerlo dalla stazione di Bikaner è necessario prendere un tuk tuk che risale la collina all’interno delle mure fortificate.

Vale la pena visitarla? A Chittorgarh oltre al forte non c’è veramente nient’altro. La città è polverosa e trafficata e anche le strutture per dormire e mangiare sono poche e di pessimo livello. Detto questo, il forte è davvero particolare e diverso rispetto agli altri del Rajasthan quindi secondo noi vale una visita… ma non più di mezza giornata!

JAIPUR

Jaipur, la città rosa del Rajasthan, ha davvero moltissimo da offrire. Tra le attrazioni principali: il bellissimo Amber Fort (biglietto 500 Rs), il famoso Hawa Mahal con la sua facciata a nido d’ape e il folle e divertente Tempio delle Scimmie a Galta (Leggi qui tutte le informazioni)

La città è viva, trafficata e rumorosa ma ha davvero moltissime attrazioni che meritano di essere visitate. E poi ci sono tutti quei bazar caotici e colorati in cui si possono fare dei veri affari se si sa cosa comprare e come farlo.  Per maggiori dettagli rimandiamo alla guida completa “Cosa comprare a Jaipur”

Vale la pena visitarla? Assolutamente sì! Non abbiamo dubbi, Jaipur è una tappa fondamentale in un viaggio in Rajasthan!

JAISALMER

Jaisalmer, la città d’oro, sembra uscita da una fiaba de “Le mille e una notte”. Il forte di Jaisalmer (accesso gratuito, si pagano 200 Rs per visitare i templi) da lontano sembra un castello di sabbia. Ma ci sono anche altri motivi per cui vale la pena visitare la città, che è la porta di accesso verso il deserto del Thar. A questo link le principali attrazioni di Jaisalmer e tutte le informazioni per visitarle.

Vale la pena visitarla? Assolutamente sì! Poche città in Rajasthan e in India hanno il fascino di Jaisalmer!

JODHPUR

Jodhpur è chiamata la città blu del Rajasthan e in un primo momento non è facile capire perché dato che gli edifici dai muri blu sono davvero pochi e confinati in una zona della città. Sulla collina alle spalle delle piccole viette sorge il forte di Jodhpur da cui si gode di una spettacolare vista sulla vallata circostante.

Vale la pena visitarla? Dobbiamo essere onesti, nonostante Jodhpur sia inserita nella maggior parte degli itinerari, a noi non ha molto convinto. Il forte è bello ma la città è davvero molto trafficata e diventa un incubo camminare nel bazar dove ci sono ad ogni angolo pisciatoi a cielo aperto. A parte un buonissimo lassi,  Jodhpur secondo noi ha anche poco da offrire dal punto di vista culinario.

PUSHKAR

Pushkar è famosa per il suo lago sacro e per avere uno dei pochissimi templi indiani dedicati al culto di Brahama. La piccola cittadina colpisce anche per la sua atmosfera rilassata e per la possibilità di vedere da vicino la vita reale. Basta infatti allontanarsi dalla strada con il mercato turistico per scoprire viette e negozietti locali.

Vale la pena visitarla? Assolutamente sì! Non solo per il lago ma anche per staccare un po’ dal caos delle altre città del Rajasthan.

RANAKPUR

A metà strada tra Jodhpur e Udaipur, Ranakhpur vanta un meraviglioso complesso di templi Jain in marmo bianco riccamente decorato, Non c’è altro da vedere oltre ai templi che però, per bellezza e finezza di dettagli, non hanno eguali.

Vale la pena visitarla? I templi di Ranakpur sono un vero gioiello e secondo noi vale la pena fermarsi a visitarli se ci si trova sulla strada tra Udaipur e Jodhpur o viceversa. E’ possibile farlo in giornata scendendo dall’autobus e prendendo il successivo che passa di lì. Al tempio è presente una mensa e un deposito bagagli a pagamento.

UDAIPUR

Udaipur e il suo lago Picholla, con lo stupendo City Palace sono un vero gioiellino. Le stradine del centro sono piccole e i motorini sfrecciano rumorosi ma non riescono a intaccare l’atmosfera di questa città. 5 sono secondo noi le attrazioni da non perdere nella bellissima Udaipur e ne parliamo in modo approfondito nell’articolo a questo link.

Vale la pena visitarla? Anche qui per noi la risposta è un enorme e gigantesco sì! Consigliamo anche di dormire nella zona centrale, vicino al lago e al City Palace.

Sei curioso di scoprire altre informazioni sull’India e la sua cultura? Dai un’occhiata qui

Share it!

 

beyond the trip ebookCiao, siamo Angela e Paolo e a gennaio 2018 siamo partiti per un viaggio a tempo indeterminato. Da allora giriamo il mondo con un budget di 10€ al giorno.

SCOPRI TUTTO NEL NOSTRO LIBRO

2 Commenti

  1. Ourtriptrail

    Ciao ragazzi, articolo bello, utile e conciso come piacciono a noi. Grazie per gli spunti, soprattutto quelli culinari sui dolci nel link. 😉 metteremo tutto in programma!
    Giorgia e Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *