Cibo coreano: tutti i segreti

Quando si dice Corea, le prime cose che vengono in mente sono Gangnam style, l’arbitro Moreno dei Mondiali di calcio del 2002 e i BTS se si è più giovani.
Il cibo coreano non è certo tra i primi pensieri. La cucina coreana non è, infatti, famosa quanto quella di altri Paesi dell’Asia come il Giappone, la Cina o la Thailandia. Ma cosa si mangia in questo Paese invaso da orsacchiotti giganti e boy band dai capelli a caschetto? La risposta in questo articolo dove oltre a raccontare i piatti principali, abbiamo inserito qualche regola di galateo per non sfigurare a una cena coreana e la ricetta del piatto più famoso della Corea.

Scopri tutti i segreti della cucina coreana in questo libro

Non partire senza la migliore guida Lonely Planet della Corea

Cibo coreano: il galateo a tavola

Prima di iniziare a parlare di ingredienti, salse e abbinamenti bizzarri, ci sembra giusto dare alcune informazioni su come si mangia in Corea. Sono semplici regole di galateo che ti faranno fare un figurone quando ti troverai in un ristorante coreano. Ma se non prevedi un viaggio in Corea nel breve periodo e stai leggendo questo articolo solo perché in effetti “chissà cosa si mangia in Corea!?!”, beh qualche informazione su come ci si comporti a tavola a Seoul, può essere utile per farsi un’idea di questo popolo decisamente bizzarro.

  • In Corea, nei ristoranti tradizionali, ci si siede a tavolini bassi, per terra con un cuscino sotto il sedere. Le scarpe si tolgono e vanno lasciate all’ingresso, meglio ricordarselo! Per fortuna ci sono anche ristoranti con tavoli e sedute “normali”.
  • Le posate che si trovano sul tavolo sono bacchette d’acciaio e cucchiai. Raramente la forchetta ma mai un coltello. In alcuni casi abbiamo visto anche delle forbici. Attenzione: mai infilzare le bacchette nella ciotola del riso perché ricordano i bacchetti di incenso che si portano ai morti.
  • I piatti e le ciotole non si devono mai sollevare dal tavolo mentre si mangia. E’ la bocca che va alla ciotola e non viceversa!
  • Mentre si mangia, è buona educazione nascondere gli scarti del cibo dentro un tovagliolino o pezzetto di carta.
  • Non ci si soffia MAI il naso a tavola, viene visto come un gesto davvero maleducato. In caso di emergenza o si va in bagno o si cerca di girarsi e nascondersi.
  • Le persone anziane si siedono a capotavola e vengono servite per prime.
  • Nessuno si aspetta una mancia al ristorante, anzi in alcuni casi è visto come offensivo…. L’avevamo detto che sono strani in Corea!

Scopri di più sulla guida per “VIAGGIARE LOW COST CON 10€ AL GIORNO: LA NOSTRA ESPERIENZA DI UN ANNO IN ASIA” (leggi qui l’estratto)

cibo coreano
Gimbap – Tteokbokki – Daikon e Kimchi

Cibo coreano: gli ingredienti principali

Il cibo coreano si basa su alcuni ingredienti principali e dopo qualche giorno in Corea non si farà fatica a capire quali sono. Prima di tutto il riso (in coreano BAP) presente in varie forme: arrotolato nel gimbap, saltato nel bibimbap, sotto forma di gnocco nei tteokbokki o come noodles.
Ad accompagnare i piatti a base di riso c’è spesso l’alga nori, quell’alga verde scuro che conosciamo per i maki giapponesi. In Corea viene usata anche tagliata a striscioline croccanti per “condire” zuppe, noodles o piatti di riso.
Altro ingrediente che non può non essere associato alla cucina coreana è il kimchi. Si tratta di cavolo fermentato con aglio, zenzero, peperoncino piccante. Si calcola che i coreani ne mangino in media 18 kg all’anno. Il kimchi sarebbe uno dei cibi più salutari del mondo. Contiene, infatti, vitamina A, B1, B2, C e lactobacillus utili per aiutare la digestione. Il kimchi ha un sapore acido e piccante e viene servito come accompagnamento in ogni ristorante coreano tradizionale, spesso insieme al daikon.
Puoi assaggiare il kimchi anche a casa. Ecco come fare
Il daikon chiamato anche ravanello giapponese o ravanello gigante è una radice dalle dimensioni enormi. In Corea viene mangiata come sottaceto ed assume un colore giallo fosforescente. Ha un sapore leggermente dolciastro, ottimo per contrastare la piccantezza di alcuni piatti coreani.

Scopri qui le altre cucine dell’Asia

I piatti più famosi della cucina coreana

Ed ora ecco alcuni dei piatti principali della cucina coreana con tanto di ricetta per prepararne uno anche a casa!

GIMBAP (KIMBAP)

Costo: 2000 – 5000 Won
Gim in coreano significa alga e bap riso. Il gimbap altro non è che un rotolo di riso ripieno di surimi, prosciutto, uovo, daikon, verdure e ricoperto di un foglio di alga verde nori. Viene servito tagliato a fette ed è freddo. Ne esistono molte varianti con il tonno, con il pollo, con i funghi ecc…

TTEOKBOKKI

Costo: 3000 – 5000 Won
I tteokbokki sono degli “gnocchi giganti” di farina di riso dalla forma cilindrica. Sono conditi con una salsa rossa piccante e accompagnati da scalogno, eomuk (torte di pesce) e uova bollite. Impossibile resistere alla loro gommosità e morbidosità, ma attenzione perchè possono essere davvero molto molto piccanti.

PAJEON

Costo: 2000 – 5000 Won
Una via di mezzo tra un pancake e una frittata, questo piatto viene chiamato anche “pizza” coreana! Viene cotto su enormi piastre con olio e può contenere diversi ingredienti. Le versioni più popolari sono quelle con lo scalogno, la zucca e pesci tra cui molluschi o polipo.

cibo coreano pajeon - pancake alla zucca
Pajeon alla zucca

BIBIMBAP – con ricetta

Costo: 4000 – 7000 Won
Bibimbap in coreano significa “riso mescolato”. Questo piatto, originario della città di Jeonju, è composto da riso, verdure come zucchine, funghi, soia, strisce di alga nori essiccata, carne, uovo fritto o crudo e una salsa rossa piccante. E’ un piatto completo che viene generalmente servito in ciotole che mantengono caldo il riso. Ecco la ricetta

Ingredienti per 4 persone

  • 920 g di riso bianco cotto
  • pasta di peperoncino
  • olio di sesamo e di semi
  • sale, pepe, zucchero
  • salsa di soia
  • verdure a piacere come zucchine, funghi, germogli di soia
  • carne di manzo tritata
  • 2 cipollotti tritati
  • 2 spicchi di aglio tritato
  • 4 uova

Procedimento

  1. Tagliate le verdure a striscioline e fatele saltare in una padella con olio di semi. A fine cottura aggiungete la salsa di soia e fate sfumare (per i germogli di soia è importante sciacquarli bene o farli sbollentare per qualche minuto). per i funghi, invece, è meglio saltarli a parte con un po’ di olio vegetale.
  2. In una padella a parte, far saltare il manzo macinato precedentemente marinato con sale, pepe, olio di sesamo, spicchi d’aglio e cipollotto.
  3. Cuocere le uova una ad una secondo i propri gusti (consigliamo di lasciare il tuorlo molto morbido in modo che crei una salsina una volta aperto).
  4. Comporre il piatto con riso bollito, verdure saltate, funghi, carne macinata, pasta di peperoncino piccante. Consigliamo di aggiungere un filo di olio di sesamo e qualche seme di sesamo croccante prima di adagiare l’uovo.

SEOLLEONGTANG

Costo: 7000 – 10000 Won
Una zuppa dal colore biancastro che viene preparata facendo cuocere per molte ore le ossa del manzo. Viene servito con carne e scalogno e un po’ di peperoncino per dargli sapore.

MANDU (ravioli)

Costo: a partire da 4000 Won per una porzione di 4/5 ravioli
I mandu altro non sono che la versione coreana dei ravioli cinesi. Sono cotti al vapore, fritti oppure saltati e ripieni di carne, gamberi o kimchi.

NAENGMYEON

Costo: 5000 – 7000 Won
I naengmyeon sono dei noodles accompagnati da verdura, uova, spesso carne e salsa di peperoncino. La particolarità è che sono freddi e serviti nel piatto con dei cubetti di ghiaccio.

cibo coreano naengmyeon cold noodles
Naengmyeon al tè verde

BBQ COREANO

Costo: a partire da 10.000 Won/persona
Forse uno dei “piatti” più famosi della cucina coreana all’estero è il barbecue. Nei ristornati appositi delle piastre tonde sono poste al centro del tavolo. I commensali cuociono direttamente le verdure e la carne che scelgono. In genere si tratta di “pork belly” pancetta di maiale.

BULGOGI

Costo: 15.000 Won
Si tratta di un piatto a base di carne, in genere controfiletto o costata di manzo. La carne viene lasciata marinare per 2/4 con
olio di sesamo, salsa di soia, aglio, cipolle, zenzero, pepe nero e zucchero. Cotta alla griglia o arrostita in padella e servita con scalogno o verdure a foglia lunga.

HOTTEOK

Costo: 1000 Won
Si tratta di “dolci di strada”. Sono dei piccoli pancake dolci ripieni di miele,, formaggio cremoso e noccioline croccanti o semi di sesamo.

SOJU

Costo: 1200 Won per una bottiglietta al supermercato
Chiudiamo con una bevanda alcolica molto apprezzata dai coreani. Si tratta del Soju, un liquore incolore simile nell’aspetto alla grappa ma con una gradazione molto più bassa. Viene spesso bevuto accompagnato a succo di frutta o altre bibite.

Share it!

 

beyond the trip ebookCiao, siamo Angela e Paolo e a gennaio 2018 siamo partiti per un viaggio a tempo indeterminato. Da allora giriamo il mondo con un budget di 10€ al giorno.

SCOPRI TUTTO NEL NOSTRO LIBRO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *