The Indiano: il chai

Il the indiano, il chai, è  una delle bevande più bevute nel mondo.
E non potrebbe essere altrimenti dato che è davvero delizioso.
Durante il nostro lungo viaggio in India, il chai è diventato una vera e propria dipendenza.
Lo si trova a tutti gli angoli delle strade, costa in genere 10 rupie (0,12 euro) e vederlo preparare è già uno spettacolo.
Assaggiandolo poi, ce ne si innamora.
Ma come è fatto? Quale è la sua storia? Come si beve?
In questo articolo tutti i segreti del the indiano, il chai.

Prepara un vero chai anche a casa!

Scopri altre ricette indiane in questo ricettario!

Leggi il miglior libro mai scritto sull’India: Shantaram

the indiano

THE INDIANO – CHAI: COSA E’ E COME SI PREPARA

La parola CHAI in hindi significa letteralmente the.
In India, quindi, il chai è un the nero che viene però servito in modo particolare.
Ecco come viene preparato:
– Bicchierino di vetro;
– Due cucchiaini di zucchero;
– 2/3 di latte bollito (in genere viene utilizzata la schiumetta del latte in ebollizione);
– The nero filtrato.

Ma la parte migliore viene proprio nel momento in cui l’abile “barman” mischia il the.

Utilizzando un secondo bicchiere o un pentolino d’acciaio, il the “vola” da un contenitore all’altro ripetutamente.
Il getto di the che cade perfettamente all’interno del bicchierino è davvero spettacolare.
In questo modo, non solo si mischia il the nero con latte e zucchero, ma si raffredda anche un pochino diventando subito bevibile.
Il chai è quindi una bevanda molto dolce e una volta provato diventa difficile farne a meno.
Trasportata nel resto del mondo, la parola chai si utilizza per indicare una versione particolare di the, il chai masala.

Potrebbe interessarti anche:
Mangiare riso fa dimagrire? La dieta del viaggiatore low cost
Come non mangiare in viaggio: mantenere la linea anche lontano da casa.

THE INDIANO – CHAI: LA VERSIONE MASALA – LE SUE PROPRIETÀ

Quello che in Europa chiamiamo comunemente chai è in realtà il chai masala, letteralmente il tè speziato.
Si tratta infatti di foglie di tè nero mescolate con varie spezie come lo zenzero, il cardamomo, i semi di finocchio, la cannella…
Non esiste un’ unica ricetta del chai masala perché ogni famiglia lo prepara in modo diverso.
Il mix di spezie utilizzato viene chiamato karha e varia molto da regione a regione.
Molti degli ingredienti utilizzati si trovano citati nei testi Ayurvedici e hanno proprietà dissetanti e rinvigorenti.
Come il chai, anche il masala chai viene servito con abbondante latte caldo e zucchero.
Il profumo sprigionato dalle spezie è davvero molto invitante, per non parlare del sapore!

THE INDIANO: LA STORIA DEL CHAI MASALA

Il chai masala ha origini antichissime e come molte cose in Asia ha una sua storia leggendaria dietro.
Si narra che circa 5000 anni fa un re abbia voluto preparare questo infuso ayurvedico vivificante e depurativo.
In questa fase il chai masala conteneva un mix di spezie ma nessuna traccia di the o caffeina.
Fu solo con l’arrivo degli inglesi e delle prime piantagioni, che il the nero entrò a far parte della ricetta del masala chai.
In pochi, però, consumavano questa bevanda perché il the aveva prezzi molto elevati , soprattutto per la popolazione indiana.
Per contrastare il crescente consumo di caffè proveniente dall’Arabia, gli incaricati dell’Indian Tea Association, iniziarono una vera e propria campagna per promuovere il consumo di the.
Lo distribuirono nelle stazioni dei treni , i luoghi affollati e convinsero la casta più influente, quella dei brahmini.
Gli indiani iniziarono così a consumare il the, ma lo adeguarono ai loro gusti aggiungendo zucchero, latte e spezie.
Il masala chai, come lo conosciamo oggi, sarebbe nato proprio così.

THE INDIANO – CHAI: DOVE E’ VENDUTO

In India trovare un buon chai è davvero molto semplice.
La bevanda viene, infatti, venduta praticamente ad ogni angolo di strada, nelle stazioni di treni o autobus.
I negozietti che vendono il chai sono chiamati chai walla e i clienti lo consumano stando in piedi o seduti su piccoli sgabelli/panchine.
I banconi in acciaio o marmo hanno installati dei fuochi su cui vengono fatti bollire il latte e il pentolino con il the che rimane in infusione per ore.
Il chai si serve in bicchierini di vetro o in tazzine di ceramica.
Esiste anche la versione take away preparata in ciotoline di carta o terracotta.

THE INDIANO – CHAI: QUANDO SI BEVE

Il chai in India viene bevuto a colazione e accompagnato da snack come le vada, delle polpette di verdure, ceci, mais, oppure con i biscotti.
In realtà è diventato nel tempo un rito conviviale e quindi il chai viene consumato durante tutta la giornata… è l’equivalente del nostro caffè al bar!

Se, l’articolo ti è stato utile o se hai bisogno di altre informazioni, lasciaci un commento.

Per altri consigli utili per organizzare al meglio un viaggio India, dai un’occhiata qui.

Share it!

 

beyond the trip ebookCiao, siamo Angela e Paolo e a gennaio 2018 siamo partiti per un viaggio a tempo indeterminato. Da allora giriamo il mondo con un budget di 10€ al giorno.

SCOPRI TUTTO NEL NOSTRO eBOOK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *