Road trip America: consigli pratici

ROAD TRIP… chi guardando un film americano non ha sognato almeno una volta di fare un viaggio in macchina, o meglio ancora in van, su quelle strade? Noi!
Onestamente un road trip proprio negli Stati Uniti non era nei nostri piani durante questo lungo viaggio. Non ci avevamo mai pensato e sinceramente non è che l’idea ci attirasse poi tanto. Sono quasi 700 giorni che viaggiamo e di km ne abbiamo fatti parecchi, ma in genere era sempre qualcun altro a guidare.
Questa volta, invece, è stato diverso. Ci siamo messi al volante, o almeno Paolo lo ha fatto, mentre io cercavo di non confondere la destra con la sinistra. Ma anche questo road trip l’abbiamo fatto a modo nostro, cercando di abbassare il più possibile i costi senza però perderci niente. Così abbiamo scoperto alcuni “trucchetti” per un road trip attento alle spese e li abbiamo raccolti in questo articolo.

Non partire senza la guida Lonely Planet per gli Stati Uniti occidentali

Metti in valigia l’adattatore universale per le prese di corrente

ROAD TRIP IN AMERICA: LA MACCHINA

C’è una sola cosa fondamentale quando si organizza un road trip: la macchina. Scegliere il mezzo giusto e trovarlo anche al giusto prezzo non è semplice. Noi per confrontare le diverse tariffe abbiamo usato Auto Europe perché ha un sito molto semplice da utilizzare. Si possono confrontare le migliori offerte con partenza dalla città che si desidera, noi ad esempio abbiamo fatto una ricerca sulla pagina Auto Europe di San Francisco e in pochi click avevamo tutte le opzioni disponibili. Altra cosa, davvero molto importante è che non applicano tasse sulla carta di credito. Avevamo scelto la macchina più piccola, poi la fortuna ci ha messo lo zampino. Così quando la signora della compagnia di noleggio, guardandoci quasi mortificata, ci ha detto: “Ragazzi non ho più macchine ma solo un minivan!”il nostro “Ah, ok!”copriva in realtà urla di gioia. Dovevano darci una Panda e ci siamo trovati un van per 7 persone. Così grande da poterci dormire comodamente dentro… appunto! Quello che abbiamo fatto è stato trasformare quel minivan nella nostra casa su 4 ruote. E non abbiamo fatto nemmeno molta fatica. E’ bastato abbassare i sedili dei restanti 6 passeggeri, comprare una coperta da Walmart per il freddo (15$), usare un cartone come materasso e i sacchi a pelo hanno fatto il resto. Era la prima volta che dormivamo in macchina per così tante notti di fila (15 in tutto) e onestamente non pensavamo di farcela. Invece, nonostante il mal di schiena e l’ondata di gelo che ci ha seguito durante tutto il road trip, è stata un’esperienza unica che non dimenticheremo facilmente. Ah, e abbiamo anche dato un nome al nostro potente mezzo: Van Halen, giusto per restare in tema.

SCOPRI QUI LE MIGLIORI CARTE PER VIAGGIARE

ROAD TRIP IN AMERICA: BENZINA – AUTOSTRADE -PARCHEGGI

Noleggiare una macchina porta con sè delle spese che vanno oltre il canone di noleggio. Ecco le 3 principali:
1) LA BENZINA: La nostra gioia nell’esserci ritrovati a guidare un minivan è svanita in fretta quando ci siamo accorti quanto consumava quell’ubriacone di Van Halen: 10 km con un litro!! Per fortuna però la benzina negli USA costa decisamente meno che in Italia. Alle pompe di benzina i prezzi sono indicati al gallone (1 gallone sono circa 4 litri) e vanno dai 2,50$ ai 4 $ a seconda dello Stato in cui ci si trova (la California ha i prezzi più alti). Un modo per risparmiare è quello di utilizzare il sito GASBUDDY che permette di trovare il benzinaio che ha il prezzo migliore nella zona in cui ci si trova. (il diesel negli USA costa più della benzina).
2) LE AUTOSTRADE: Ottima notizia. La maggior parte delle strade negli Stati Uniti sono gratis quindi questa voce di spese, per fortuna, non esiste!Ci sono solo alcune eccezioni come il Golden Gate Bridge se attraversato in direzione di San Francisco, o alcuni tratti di autostrada tra Los Angeles e San Diego.
3) I PARCHEGGI: altra voce di spesa che si annulla perché è piuttosto semplice trovare parcheggi gratis, anche in città. Si deve solo fare attenzione ai cartelli che indicano per quante ore si può lasciare la macchina e se ci sono giorni in cui è vietato perché devono pulire la strada.

ROAD TRIP IN AMERICA: DOVE DORMIRE

Nel nostro road trip, noi abbiamo deciso di dormire nel minivan e al di là dell’ovvia scomodità, è un’esperienza che rifaremmo. Pensavamo non sarebbe stato semplice trovare posti in cui parcheggiarci per la notte. Invece, da questo punto di vista, gli Stati Uniti ci hanno piacevolmente stupito. Fondamentale è stato scaricare sul cellulare l’applicazione iOverlander. Si tratta di una mappa che contiene indicazioni su posti dove potersi parcheggiare la notte, dove trovare campeggi, docce, benzinai, meccanici… insomma una vera salvezza per chi vuole fare un roadtrip in auto o in camper.Le indicazioni vengono inserite direttamente da chi utilizza l’app e segnala un luogo perché c’è stato realmente. E la parte migliore è che iOverlander funziona offline, senza connessione internet. L’abbiamo usata ogni sera per trovare un posto dove parcheggiarci e non ci ha mai deluso. In ogni caso, comunque, l’ultima spiaggia era il parcheggio del Walmart (la famosa catena di supermercati americani).

ROAD TRIP IN AMERICA: COME LAVARSI

Bello vivere in macchina o sul minivan ma… Dove ci si lava? Ce l’hanno chiesto in molti sulla nostra pagina Instagram quando parlavamo della nostra “van life” ed in effetti è una domanda legittima. Beh, diciamo che in quei 15 giorni la nostra igiene è stata un po’ precaria.
Ci siamo lavati, sia chiaro, ma magari non quanto avremmo fatto dormendo in stanze di hotel. A salvarci sono stati i bagni pubblici che sono davvero molto diffusi negli USA e sono generalmente puliti e dotati di carta igienica.Si trovano in tutti i parchi nazionali, nelle stazioni di servizio e anche nelle catene di fastfood.
Non è stata una passeggiata perché lavarsi “a pezzi” in un lavandino pubblico non è semplice né tanto meno comodo, ma siamo riusciti a mantenere un “livello” decoroso, anche grazie all’aiuto delle salviettine profumate. Dalla nostra parte c’è stato anche il clima. Fare un road trip negli USA a Novembre vuol dire trovare temperature molto basse e, nel nostro caso, anche la neve. Ma significa anche sudare meno . Diciamo che lo stesso viaggio fatto in estate avrebbe avuto tutto un altro… odore!

ROAD TRIP IN AMERICA: MANGIARE

Mangiare spendendo poco negli USA non è poi così complicato. Certo ci si deve adattare molto. Abbiamo però scoperto dei piccoli stratagemmi anche per risparmiare alla voce cibo.
Partiamo dalla colazione, o meglio dal caffè. Due delle catene americane più famose ci sono venute in aiuto. La prima è il 7-Eleven, la catena di minimart che in molti Paesi del Sud Est Asiatico spunta ogni 200 metri. Negli USA non è così diffusa ma fa ottime offerte. Scaricando l’App è possibile comprare caffè di qualunque dimensione a 1$. Ogni 6 caffè il settimo è gratis e si accumulano punti che permettono di avere altro cibo gratis (ciambelle, fette di pizza, bibite…).
L’altra catena che per noi è stata di grandissimo aiuto è McDonald’s. Nel periodo in cui eravamo negli USA avevano l’offerta per 1 caffè a 1$ con free refill, che significa che si può riempire tutte le volte che si desidera. Il vantaggio di questo fastfood è che i ristoranti hanno sempre WiFi gratuito e funzionante, prese di corrente e bagni che non sono mai abbastanza quando si vive nel van. Un’altra catena che fa offerte speciali è TacoBell che vende burritos a 1$.
In generale comunque, è sempre utile guardare sui siti internet di questi fastfood per trovare le offerte migliori.
In alternativa, ci sono i supermercati. Avendo una macchina, ci si può permettere di comprare quantità di cibo più grandi. E non c’è da dimenticare di dare un’occhiata alla zona con il cibo scontato perché vicino alla scadenza… abbiamo trovato delle super offerte tra quegli scaffali.
Se invece si sceglie di mangiare in un ristorante, i prezzi per i piatti principali partono dai 9/10$ a seconda della portata e della zona in cui ci si trova.

ROAD TRIP IN AMERICA: LA SICUREZZA

Io, Angela, devo ammettere che non ero proprio tranquillissima all’idea di dormire in macchina. Dopo le prime notti, però, il mio timore è svanito.
Il fatto è che negli USA dormire nella propria macchina o comunque in un camper, è piuttosto normale. Sono stati rarissimi i casi in cui ci siamo ritrovati da soli a passare la notte. In genere erano sempre presenti altri van o camper. Questo mi ha sicuramente fatto sentire più tranquilla.

ROAD TRIP IN AMERICA: I PARCHI NAZIONALI

Nel nostro road trip abbiamo deciso di visitare alcuni tra i più famosi parchi nazionali degli Stati Uniti. Per entrare in ognuno di essi si deve pagare. Il costo si aggira attorno ai 35$ a parco. C’è però un pass annuale al costo di 80$ che permette di entrare nella maggior parte dei parchi nazionali. Questo è il sito con tutte le informazioni.

ROAD TRIP IN AMERICA: ALTRI COSTI

Tra gli altri costi che ci possono essere in un road trip, o comunque in un viaggio negli USA, ci sono le spese per il prelievo di $ dagli ATM. Anche in questo caso, però, abbiamo trovato un modo per evitare questa spesa.
E’ infatti sufficiente utilizzare l’opzione “cash back” nei supermercati. In pratica quando si fa la spesa e si paga con bancomat/carta, sul POS appare l’opzione “Do you want cash back?” e diversi importi tra cui scegliere. E’ sufficiente selezionare la cifra desiderata per ottenere denaro contante direttamente dalla cassa automatica o dalla cassiera/e. In questo modo la banca considererà la transazione come pagamento e non come prelievo, permettendo così di non pagare le spese per prelevi che applicano gli ATM.

IL NOSTRO ITINERARIO

Ecco ora una mappa dell’itinerario che abbiamo seguito nei 15 giorni passati negli USA. A influire sul nostro percorso è stata la neve che non ci ha permesso di visitare alcuni parchi come il Gran Canyon o lo Zion National Park.

road trip america mappa
clicca sull’immagine per aprire la mappa

ROAD TRIP IN AMERICA: QUANTO COSTA

Ed è arrivato anche il momento di parlare di costi.
Di seguito una tabella con tutto quello che abbiamo speso, diviso in 3 voci: parchi, benzina, cibo e varie. I prezzi sono espressi in $. Noi abbiamo davvero cercato di spendere il meno possibile, soprattutto sulle spese per il cibo. Abbiamo passato due settimane a mangiare pane e fagioli ma ci siamo anche concessi qualche pizza gigante da Costco (10$, così grande da bastare per pranzo e cena!) e parecchi caffè di McDonald’s.

Dalla tabella è escluso il prezzo della macchina che varia molto a seconda del modello scelto e del periodo.

Benzina262$ 
Parchi nazionali110$80$ per pass annuale, 10$ per la Valley of Fire e 20$per la Monument Valley
Varie105$Include: cibo, coperta, coltellino, acqua
Totale per 15 giorni
2 persone
477$

Share it!

 

beyond the trip ebookCiao, siamo Angela e Paolo e a gennaio 2018 siamo partiti per un viaggio a tempo indeterminato. Da allora giriamo il mondo con un budget di 10€ al giorno.

SCOPRI TUTTO NEL NOSTRO LIBRO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *