Abitanti del Giappone: Numeri – Caratteristiche – Curiosità

Il Giappone è uno di quei Paesi che basta nominare per affascinare: sarà per la sua cultura, per quello stile di vita così lontano dal nostro.
E pensare che il Giappone lo iniziamo a conoscere fin da bambini, con i cartoni animati e i manga.
In questo articolo ci concentreremo sugli abitanti del Giappone. Quanti sono, come sono distribuiti, le carattaristiche principali e alcune curiosità.

Stai organizzando un viaggio in Giappone?
Non partire senza la guida Lonely Planet per il Giappone.
Metti in valigia l’adattatore universale per le prese di corrente.
La migliore assicurazione di viaggio Low Cost (e un 10% di sconto per te)!

giappone abitanti

Potrebbe interessarti anche:
Quanto costa il Giappone? La guida completa con tutti i costi
Prelevare in Giappone: carte o contanti
Quando andare in Giappone? Il periodo migliore e il peggiore a seconda degli interessi

GIAPPONE – ABITANTI: ALCUNI NUMERI

Gli abitanti del Giappone sono circa 126 milioni. Si tratta dell’11esimo Paese più popoloso del mondo con un densità di 340 abitanti per km quadrato.
Ma una delle caratteristiche del Giappone è che la popolazione non è distribuita in modo omogeneo.
La maggiore concentrazione è nella grande area di Tokyo che include la città di Tokyo e alcune prefetture vicine. Qui vivono circa 38 milioni di persone ed è questa l’area metropolitana più grande del mondo.

GIAPPONE ABITANTI: CHI SONO

Il gruppo etnico principale del Giappone è quello Yamato. E’ a loro che gli scienziati si riferivano nel 1880 quando iniziò la ricerca del “sangue puro”.
Un’altra importante etnia è quella degli Hisabetsu Buraku, conosciuti anche come Burakumin. A questo gruppo, che rappresenta il 2/3% della popolazione, appartenevano tutti coloro che per lavoro maneggiavano carni morte di animali o uomini e sangue, come i macellai o i conciatori. Nonostante siano passati molti anni e il governo giapponese abbia cercato più volte di fare campagne contro la discriminazione, gli appartenenti a questa etnia sono ancora oggi vittime di pregiudizi.

GIAPPONE ABITANTI: QUANTI ANNI HANNO

Il Giappone è il Paese con aspettativa di vita più lunga al mondo: 83,7 anni.
Questo è sicuramente un aspetto positivo perché rispetto a Paesi con età media più bassa dove sono più frequenti criminalità e disordini sociali, qui lo standard di vita è decisamente migliore.
Ci sono però anche dei risvolti negativi, legati al preoccupante futuro economico di un Paese che sta invecchiando molto rapidamente. Nel 2007 il Giappone è divenuto il Paese più vecchio del mondo tenendo conto del rapporto tra natalità e abitanti con età superiore ai 65 anni.
Su questo dato influisce un tasso di nascite molto basso e un tasso di immigrazione quasi pari allo zero.

GIAPPONE: CHE LINGUA PARLANO GLI ABITANTI

Il 99% della popolazione utilizza la lingua giapponese.
Sì proprio quella lingua tanto affascinante da vedere con tutti quei simboli che sembrano disegni arzigogolati.
La lingua giapponese non è solo bella, ma è anche misteriosa. Non si sa bene, infatti, quale sia la sua origine. Quello che si sa è che il giapponese moderno sarebbe nato durante l’Era Edo, quando si diffuse come lingua ufficiale il dialetto utilizzato a Tokyo (Edo).
Per descrivere nel dettaglio la lingua giapponese e tutti i suoi kanji, servirebbero mesi, forse anni.
Per questo, qui, ci limiteremo ad elencare alcune caratteristiche principali:
– Nella lingua giapponese vengono utilizzati i “kanji”(caratteri cinesi) insieme a due serie di ”kana”(basati sul cinese semplificato), ma anche l’alfabeto latino e i numeri arabi…Facile da imparare, no?!?!
– La natura gerarchica della società giapponese si riflette anche nella sua lingua.
Viene utilizzato, infatti, un particolare vocabolario che specifica lo stato sociale non solo di chi parla ma anche di chi ascolta.
– In giapponese i sostantivi non hanno un genere maschile o femminile.
Quindi per fare distinzioni tra maschio e femmina si utilizzano delle specificazioni che precedono il sostantivo: “otoko no” (maschio) e “onna no”(femmina).

GIAPPONESI: QUALE E’ LA RELIGIONE PIU’ DIFFUSA

La costituzione giapponese sancisce la libertà religiosa del Paese. Questo si riflette nel fatto chepiù del 50% della popolazione non si riconosca in nessuna religione “ufficiale”.
La maggior parte dei giapponesi, infatti, è legata a santuari locali, culti shintoisti e buddisti.

LEGGI QUI ALTRI ARTICOLI SUL GIAPPONE

Share it!

 

beyond the trip ebookCiao, siamo Angela e Paolo e a gennaio 2018 siamo partiti per un viaggio a tempo indeterminato. Da allora giriamo il mondo con un budget di 10€ al giorno.

SCOPRI TUTTO NEL NOSTRO LIBRO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *