Birmania low cost: 10 euro al giorno per mangiare, dormire e spostarsi (Video)

clicca sull’immagine per il video

Quanto costa un viaggio in Birmania?

Quanto costa dormire e mangiare in Birmania?

Cosa fare con un basso budget in Birmania?

 

Prima di partire per il nostro viaggio a tempo indeterminato, c’eravamo dati un budget di 10 euro a testa al giorno con cui mangiare, dormire e spostarci.
In Malesia siamo riusciti a rimanere nel budget (QUI i dettagli), ma come sarà andata in Birmania, seconda tappa del nostro viaggio?
Prima di arrivare in questo Paese, onestamente eravamo scettici ma tiriamo un po’ le somme e facciamo qualche calcolo per capire come è realmente andata.

BIRMANIA LOW COST: MANGIARE

Partiamo dal cibo e iniziamo con il dire che in Birmania siamo ingrassati.
Curry ricchissimi, frittelle dolci, caffè in grandi quantità (qui tutti i dettagli sulla cucina birmana), non ci siamo proprio fatti mancare nulla.
E con il budget? Beh, è stato davvero semplice! A differenza di altri Paesi della zona, non abbiamo dovuto ripiegare molto sul cibo di strada perché le numerose Tea House (sale da té) e i ristorantini locali offrono una valida alternativa in cui stare seduti anche se non sempre comodamente.
I prezzi sono davvero bassi. Si passa dai 700 kyat per un Tea leaves salad (insalata di foglie di té), ai 1000/1500 kyat per una Shan noodles salad, sempre accompagnata da una zuppetta.
Per quanto riguarda le bevande, la Birmania viene incontro ai viaggiatori con un basso budget perché su ogni tavolo nelle Tea house è presente una brocca contenente tè verde offerto dalla casa… davvero dissetante, anche se caldo. In ogni caso, il caffè e il tè preparato con il latte, hanno un costo decisamente abbordabile, 200/300 kyat alla tazza.

In Birmania, per mangiare, abbiamo speso una media di 2.50 euro a testa al giorno… non male, calcolando che decisamente non abbiamo fatto la fame!
birmania low costBIRMANIA LOW COST: DORMIRE

A differenza della Malesia, dove ci siamo appoggiati praticamente sempre a Booking.com per prenotare, in Birmania abbiamo preferito trovare i luoghi per dormire direttamente sul posto.
Questo perché ci siamo resi conto che, eccezion fatta per le grandi città, le strutture presenti sul sito erano solo una piccola percentuale di quelle disponibili in loco.
Scegliere direttamente all’arrivo, se da un lato richiede un po’ di tempo e pazienza, dall’altro permette sicuramente di avere una maggiore scelta a prezzi più bassi.
In Birmania, escludendo l’ostello a Yangon, abbiamo sempre dormito in camere doppie con bagno in comune. In parecchie occasioni la colazione (toast, marmellata, uova e frutta) era inclusa nel prezzo.
Il pernottamento più costoso è stato a Mindat, dove abbiamo speso 20.000 kyat per una notte.
Durante tutta la permanenza in Birmania, abbiamo speso una media di 16.000 kyat a camera, cioè circa 5 euro a testa.
birmania low cost

BIRMANIA LOW COST: SPOSTARSI

In Birmania ci siamo spostati molto, viaggiando spesso la notte.
Il mezzo più economico ma davvero lentissimo è il treno. Le classi disponibili sono 2: la ordinary con sedute in legno (sconsigliata) e la upper class (in un’occasione abbiamo trovato dei comodi sedili tipo autobus, nell’altra delle scomode panchine ricoperte di finta pelle.. va a fortuna!).
Il viaggio in treno è molto rumoroso e si viene sballottati parecchio. A questo va aggiunto che la notte fa molto freddo.
Ma per 8 ore di viaggio si pagano circa 2 euro, quindi non ci si può lamentare!
Per quanto riguarda gli autobus, invece, ci siamo resi conto che la parola bus in Birmania sta ad indicare diversi tipi di veicolo. Dal pickup da condividere, al minivan, all’autobus con i sedili reclinabili per finire con il sedersi nel retro di una macchina. Fino all’ultimo non saprete come e quando, ma alla fine arriverete a destinazione.
Attenzione: di notte i viaggi in autobus sono molto più veloci rispetto a quanto vi indicheranno nelle varie agenzie. Preparativi ad essere lasciati in una stazione deserta alle 2 del mattino, anche se l’arrivo era previsto per le 5. La nostra soluzione, in questi casi, era di sederci in qualche sala da tè aperta e aspettare almeno fino alle 6 prima di dirigerci verso la guesthouse.
Durante il nostro viaggio in Birmania abbiamo speso una media di 1.50 euro al giorno per gli spostamenti.
birmania low cost

BIRMANIA LOW COST: ALTRE SPESE

La voce che più ci preoccupava era quella riguardante le altre spese, in particolare le tasse governative che i turisti stranieri devono pagare per visitare alcune attrazioni. Un esempio sono i 25.000 kyat per vedere i templi di Bagan o i 10.000 kyat per la Shwedagon pagoda di Yangon, o ancora i 13.500  kyat per il lago Inle. Fortunatamente, spalmate sul numero totale di giorni di permanenza nel Paese, queste spese ammontano a 1 euro a testa al giorno.
birmania low cost
Quindi, facendo i calcoli, questo è quello che abbiamo speso a testa al giorno in Birmania:
2.50 € per mangiare
5.00 € per dormire
1.50 € per spostarci
1.00 € per le tasse governative
TOTALE: 10 EURO

QUI altri post sulla Birmania

Share it!

Birmania low cost: 10 euro al giorno per mangiare, dormire e spostarsi (Video) ultima modifica: 2018-03-09T10:51:02+00:00 da Angy&Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *